CARLO CASTELLANI

chirurgo oculista a Pavia

0382.33358
pavia - v.le ludovico il moro 27
SPECIALIZZAZIONI
segnala
difetti della vista
L’occhio emmetrope, privo cioè di difetti visivi, consente una visione nitida in quanto permette di focalizzare correttamente le immagini sulla retina. Molto spesso, però, difetti visivi di varia natura, che possono essere causati da anomalie della cornea o del cristallino, o da inappropriata lunghezza oculare, compromettono la qualità della visione.

I PIÚ COMUNI DIFETTI DELLA VISTA O AMETROPIE


MIOPIA

Si tratta di un’anomalia refrattiva. I raggi luminosi emessi dalla luce che colpiscono un oggetto, si focalizzano davanti alla retina invece che su di essa, causando una visione sfocata, che tende a migliorare al diminuire della distanza dall’oggetto.
Normalmente si corregge con lenti negative che consentono una corretta focalizzazione dell’immagine sulla retina, oppure tramite interventi di chirurgia refrattiva con laser.
> Cause, diagnosi e cura della miopia...

IPERMETROPIA

Rientra anch’essa nella categoria delle ametropie ma, a differenza della miopia, in questo caso i raggi luminosi, anche molto distanti, si focalizzano oltre la retina. Questo consente una visione nitida sia da lontano che da vicino solo attraverso un eccessivo utilizzo del meccanismo dell’accomodazione, che a lungo andare può causare mal di testa (astenopia). È possibile correggere questo difetto con l’uso di lenti o chirurgicamente.
> Cause, diagnosi e cura dell'ipermetropia...

ASTIGMATISMO

Il più delle volte è causato da una curvatura asimmetrica della cornea che genera due linee di focalizzazione diverse sulla retina, dando luogo a una visione sdoppiata, a prescindere dalla distanza. Può esistere anche un astigmatismo interno indipendente dalla curvatura corneale.
È possibile correggere questo difetto con lenti o tramite chirurgia refrattiva.
> Cause, diagnosi, e cura dell'astigmatismo...

ANISOMETROPIA

È un difetto molto comune che consiste in una differenza refrattiva tra i due occhi, ad esempio nel caso di un occhio emmetrope e uno con ametropia, o in presenza della stessa ametropia ma con grado diverso. L’utilizzo di lenti a contatto aiuta ad attenuare questo difetto.
> Cause, diagnosi e cura dell'anisometropia...

PRESBIOPIA

La presbiopia non rientra nella categoria delle ametropie in quanto non si tratta di un’anomalia refrattiva, ma di una condizione fisiologica dell’apparato visivo causata dall’inefficienza del processo accomodativo dovuta all’età. Si manifesta, infatti, per lo più dopo i 42-43 anni e consiste nella difficoltà di messa a fuoco da vicino. Si può correggere tramite l’utilizzo di lenti positive.
> Cause, diagnosi e cura della presbiopia...